Pinterest batte Facebook nella conversione all’acquisto [Ricerca]

Pubblicato il ottobre 16, 2012 di

17


ring_1

Esattamente a maggio avevamo scritto di come il visual shopping stia assumendo un ruolo sempre più rilevante nel mondo dell’e-commerce e di come visual e social siano ormai due caratteristiche imprescindibili per costruire il posizionamento in rete di un brand.

È da quel periodo che Bizrate Insights  porta avanti un’interessante ricerca in questa direzione, al fine di comprendere i meccanismi che spingono i comportamenti dei consumatori in rete.

La visual ispiration, nell’attuale scenario social, è indubbiamente dominata da Pinterest. Ma il rimando dall’on-line al off-line, ovvero dal famigerato Momento Zero della Verità all’acquisto vero e proprio, prevede differenti passaggi. Pinterest è attualmente uno di questi, quasi sempre all’ombra del gigante blu di Menlo Park.

In questa terza ricerca in tema di visual shopping infatti, sul ring allestito da Bizrate salgono Facebook e Pinterest, cercando di mettere a fuoco paragoni e contrasti tra le due piattaforme.

1 round: Pinterst batte Facebook sul fronte ispirazione\acquisto

Sia Facebook che Pinterest, spiega Bizrate, sono realtà on-line che i consumatori visitano per connettersi con persone aventi i loro stessi stili e gusti, con l’obiettivo di ricercare materiale sempre nuovo e interessante.

Pinterest si rivela più funzionale di Facebook per affrontare ricerche di questo tipo: il 69% dei consumatori on-line, infatti, hanno ritrovato su Pinterest il prodotto che hanno prima desiderato e poi acquistato, contro il 49% degli utenti che ha fatto la medesima esperienza su Facebook. Pinterest si conferma ancora una volta come il luogo ideale per ricercare gli ultimi trend del settore di interesse da trasformare in acquisti.

Come emerge dai risultati delle interviste riportati nel grafico, Pinterest sembra essere il luogo ideale per l’identificazione dell’utente con un marchio. Il 43% degli utenti, spiega la ricerca di Bizrate, afferma di utilizzare Pinterest per connettersi con i rivenditori o le marche con cui si identificano. Di contro, solo il 24% degli utenti di Facebook usa la piattaforma per la stessa operazione.

Le ragioni per usare Pinterest e Facebook. Fonte: bizrateinsights.com

2 round: chi vince sull’engagement?

Il processo di engagement funziona in modo differente nelle due piattaforme: se in Pinterest gli utenti sono dei veri e propri “creatori”, aggiungendo e condividendo contenuti relativi a un brand, in Facebook sono perlopiù dei “partecipanti” che interagiscono con le attività editoriali e promozionali del marchio.

Si tratta di due modi completamente differenti di creare engagement, che, sul nostro ring, non ha né vincitori né vinti.

Il brand engagement su Pinterest e Facebook. Fonte: bizrateinsights.com

3 round: Facebook batte Pinterest nel creare awareness e nel numero di utenti

Bizrate sottolinea che Facebook sorpassa di gran lunga Pinterest in materia di reach: gli ultimi dati di Settembre 2012 mostrano che il 63% dei consumatori presenti on-line hanno un account Facebook, mentre solo il 15% ne possiede uno di Pinterest.

Ma la notorietà e l’uso di Pinterest continua a crescere giorno dopo giorno, superando realtà consolidate come Tumblr: è ancora presto per dichiarare qualsiasi tipo di KO e proclamare un vincitore nell’appassionate lotta al visual shopping tra Facebook e Pinterest.

Qual è la tua esperienza di consumatore? Su quale piattaforma preferisci ricercare i prodotti che più ti piacciono? Siamo curiosi di conoscere le tue abitudini pre-shopping!

Azzurra Tacente

Follow Me on Pinterest

About these ads