Come usare Pinterest e SlideShare per il proprio personal branding

Pubblicato il ottobre 23, 2012 di

6


slideshare

Qualche mese fa Pinterest ha annunciato la sua integrazione con diversi servizi online, tra i quali SlideShare, una delle principali piattaforme per la condivisione di presentazioni. In pratica, grazie a questa integrazione, possiamo creare board nelle quali pinnare i propri PowerPoint o Keynote condivisi sul nostro profilo su SlideShare.

Sia Pinterest che Slideshare sono due utilissimi strumenti per il personal branding. Da un lato Slideshare consente di diffondere e mostrare le proprie conoscenze professionali, dall’altro Pinterest unisce a questa caratteristica la possibilità di rappresentare i propri interessi o passioni attraverso le immagini, mostrando il lato più emozionale e intimo della nostra personalità.

Proviamo allora a vedere in che modo possiamo sfruttare al meglio le due piattaforme per il personal branding.

Personal branding triangle

Crea una board dedicata alle tue presentazioni

Il modo più semplice per diffondere le proprie presentazioni è creare una board ad hoc. In questo modo avrai uno spazio dedicato per autopromuoverti e soprattutto riuscirai a portare maggiore traffico al tuo canale su SlideShare. Inoltre, se il tuo obiettivo è far in modo che le presentazioni arrivino alle persone giuste, puoi menzionarle nei commenti e spingerle a dare un’opinione al riguardo. Questa board potrebbe diventare una sorta di portfolio dei tuoi progetti da inviare insieme al CV.

Content Curation: diventa un riferimento per la tua nicchia

Un ottimo modo per favorire il tuo personal branding è selezionare i contenuti che trovi in rete e condividerli con gli altri utenti, diventando un punto di riferimento per la tua nicchia. Questo principio è valido anche su Pinterest. Cerca su SlideShare le migliori presentazioni del tuo settore e pinnale in una board dedicata. Lascia la tua idea nei commenti e spiega perché ritieni che quel documento possa essere utile per chi lo legge.

Crea una board condivisa legata alla tua professione

Come forse saprai, su Pinterest è possibile creare delle board ed invitare altri utenti a collaborare su un determinato tema (se vuoi avere un esempio di tale feature dai un’occhiata alla board condivisa #FFsocial, nata da un’idea di Futura Pagano durante una nostra intervista). Anche in questo caso è possibile quindi entrare in contatto con le persone che vogliamo coinvolgere e invitarle a pinnare presentazioni trovate su SlideShare.

La tua board potrebbe diventare una fonte di informazione rilevante per la tua nicchia: le persone sapranno che in questo spazio troveranno sempre contenuti interessanti e aggiornati su un determinato argomento.

Crea una presentazione che racconti la tua storia

Oltre alle proprie competenze professionali, su Pinterest tendenzialmente condividiamo anche le nostre passioni, interessi o quello che ci piace. È un modo per raccontare se stessi, la propria personalità attraverso le immagini.

E allora perché non trasformare il proprio curriculum e le proprie passioni in una presentazione e condividerla su Pinterest? In questo caso, sarà il modo in cui creiamo la presentazione a fare la differenza, nel senso che la creatività con la quale scriviamo le nostre slide può attirare o meno l’attenzione degli altri utenti.

Esempio di CV su Pinterest

Conclusioni

Avere una presenza online, oggi più che mai, è fondamentale  per la nostra vita lavorativa. La maggior parte dei recruiters vanno online in cerca di talenti o di potenziali candidati. Essere su Linkedin, Twitter, Google+ o meglio ancora gestire un blog, ci consente di avere una maggiore visibilità online, aumentando le possibilità di essere contattati. Anche Pinterest e SlideShare possono inserirsi nella nostra personale strategia ed apportare un valore alla narrazione della nostra storia lavorativa e personale in rete.

Hai qualche consiglio da dare ai nostri lettori su come usare Pinterest e SlideShare? Scrivilo pure nei commenti :)

Fonte immagine

Domenico Armatore

Follow Me on Pinterest

About these ads