Come un’azienda vinicola italiana può utilizzare Pinterest

Pubblicato il gennaio 9, 2013 di

11


Pinterest_azienda_vinicola

In questi ultimi mesi abbiamo visto come diverse aziende di vari settori merceologici stanno utilizzato Pinterest. Infatti, su questo blog abbiamo riportato varie case history per dare ai nostri lettori spunti interessanti su come utilizzare Pinterest a livello aziendale.

Oggi proviamo invece ad immaginare come un’ipotetica azienda vinicola italiana possa utilizzare Pinterest, rivolgendosi così ad un mercato potenzialmente globale, e allo stesso tempo vediamo quali vantaggi potrebbe trarre dall’aprire un account sulla piattaforma.

Pensiamo ad un’azienda di piccole, medie dimensioni che produca un vino conosciuto in Italia, ma che voglia espandersi anche all’estero portando i valori della tradizione culinaria italiana nel mondo e che di conseguenza miri ad aumentare il proprio fatturato attraverso questa attività.

Proviamo quindi ad ipotizzare quali tipi di board questo brand potrebbe creare, dando spazio non solo ai propri prodotti, ma anche a quell’insieme di valori e significati che possono ruotare intorno al brand.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Dare spazio ai propri prodotti in maniera chiara

Non è sempre detto che quando si apre un account su Pinterest, uno degli obiettivi debba essere l’aumento delle vendite del prodotto. Ma nel caso di un’azienda di questo tipo, che si rivolge potenzialemte ad un mercato globale, tale obiettivo può essere preso in considerazione nella strategia messa in atto.

In tal senso, è importante creare una board ad hoc che comunichi i prodotti, diventando così uno spazio riconoscibile dagli utenti e attraverso il quale è possibile accedere ad un e-commerce dedicato dove poter finalizzare l’acquisto. L’utilizzo di immagini di ottima qualità può fare la differenza, determinando un maggiore engagement con gli utenti, i quali sono più facilmente spinti alla condivisione dei contenuti.

Mostrare i luoghi dove nasce il prodotto

Grazie alla forza comunicativa delle immagini, su Pinterest è possibile mostrare le terre nelle quali vengono coltivate le viti. Ogni luogo del nostro Paese custodisce una storia unica ed affascinante. Raccontare questi spazi con immagini a forte impatto emotivo, può spingere gli utenti ad interagire, aumentando così il reach dei contenuti del brand.

Raccontare il processo che porta alla realizzazione del vino

Questo tipo di board potrebbe mostrare un tratto distintivo del brand, nel senso che in questo spazio sarà possibile narrare, attraverso le immagini, il procedimento attraverso il quale viene prodotto il vino. Penso ai vari macchinari, alle cantine nelle quali sono depositate le botti o a quei piccoli segreti che rendono il prodotto unico e distinguibile rispetto agli altri vini.

Come dicevamo prima, si tratta di un’azienda di piccole, medie dimensioni che quindi non segue un procedimento industriale per la realizzazione del prodotto. Sarebbe affascinante per gli utenti scoprire le varie fasi di produzione che si nascondo dietro una bottiglia di vino.

Dare spazio al team addetto alla realizzazione del prodotto

Come già sostenuto più volte su questo blog, per avvicinare un brand alle persone è importante dargli un volto. Per questo, dare spazio al team dedicato alla realizzazione dei prodotti può essere un ottimo modo per comunicare l’attenzione che il marchio riserva ai suoi dipendenti. Penso ad una board nella quale condividere le immagini delle persone che si nascondo dietro al brand e raccontare le loro storie. 

Mostrare le ricette con le quali è possibile abbinare il prodotto

La recente acquisizione da parte di Pinterest di Punchfork, un social network dedicato esclusivamente alla condivisione di ricette, dimostra come questa tipologia di contenuti abbia ampio spazio sul social network. Sfruttare questa tendenza mostrando i piatti ai quali è possibile abbinare il vino, può certamente creare engagement con i follower del brand.

Se a questo si aggiunge che la nostra tradizine culinaria è rinomata in tutto il mondo, si capisce come è possibile raggiungere un pubblico potenzialmente globale interessato a questa tipologia di contenuti.

Conclusioni

Credo che tutte queste idee sopra elencate, possano essere adattate anche ad altre tipologie di brand. Infatti, lo storytelling di Pinterest, basato quasi esclusivamente sull’utilizzo di immagini, si serve di un linguaggio universale che abbatte qualsiasi barriera linguistica, consentendo appunto ad un brand di raggiungere un’audiance che varca i confini del nostro Paese.

Questo è il mio punto di vista, ma adesso mi piacerebbe che fossi tu a continuare questa lista e a tirar fuori qualche altra idea su quale board potrebbe creare un’azienda vinicola italiana che decide di aprire un account su Pinterest per rivolgersi ad un mercato globale. Lascia pure la tua opinione nei commenti :)

Fonte immagine di copertina
Fonte immagine post

About these ads