Come un’università italiana può utilizzare Pinterest

Pubblicato il maggio 26, 2013 di

2


come un'università pinterest

Quando mi sono iscritto all’università (oramai qualche anno fa), dovevo decidere se rimanere a Napoli – città in cui sono nato – o spostarmi altrove. È stato difficile per me scegliere, anche perché delle università che avevo selezionato non conoscevo nulla, se non quello che i miei amici mi avevano raccontato.

Mi sarebbe piaciuto avere maggiori informazioni sulle aule, gli edifici, i professori, gli eventi o poter vedere qualche testimonianza di altri alunni. L’ideale sarebbe stato trovare tutto ciò su quei canali online che di solito utilizzavo (e utilizzo) per informarmi, come ad esempio Facebook, Twitter e adesso Pinterest.

Da questa riflessione, è nata l’idea di scrivere questo post per mostrare come un’università italiana potrebbe utilizzare Pinterest per comunicare se stessa. Vediamo insieme 5 semplici passi che un’università potrebbe seguire per raccontarsi e mettersi in contatto con potenziali alunni attraverso Pinterest.

Dare tutte le informazioni utili per l’iscrizione

Una delle difficoltà che ho incontrato quando mi sono iscritto all’università, è stata quella di reperire informazioni sulla modalità di iscrizione. I documenti necessari, le scadenze, i moduli da compilare, ecc.

Creare una board informativa nella quale inserire le immagini dei vari documenti necessari per l’iscrizione, che puntinto alle pagine del sito dove è possibile scaricare l’intera modulistica, può certamente aiutare i futuri studenti. Sarebbe davvero molto comodo e intuitivo.

Mostrare gli edifici e le aule

L’università che ho deciso di frequentare – la Federico II di Napoli – ha delle aule incredibili. Il palazzo che ospita la facoltà di “Lettere moderne”, corso di laurea che ho frequentato, è davvero qualcosa di unico e affascinante.

università

Perché non mostrare tutto ciò attraverso le immagini, dando un’idea ai futuri studenti dei posti nei quali trascorreranno una delle fasi più belle della loro vita? Credo che tutte le università d’Italia abbiano edifici storici che vale la pena mostrare.

Dare spazio ai docenti migliori

Le nostre università sono piene di professori in gamba, che ogni giorno con grande passione trasmettono ai giovani le loro conoscenze. Questi professori vanno premiati creando uno spazio ad hoc dove mostrare le loro foto e inserire una descrizione con i loro migliori lavori (studi, pubblicazioni, onoreficenze). Se da un lato ciò può incoraggiare i docenti, dall’altro consente agli alunni di conoscere le eccellenze dell’università.

Raccontare le testimonianze degli alunni

Così come bisogna dare spazio ai docenti migliori, allo stesso modo bisogna premiare gli alunni che brillano per il loro talento. Creare una board dove vengono raccontate le testimonianze di ex alunni che hanno realizzato i loro sogni, grazie anche alle competenze che hanno acquisito proprio in quell’università, convincerà i futuri studenti del buon livello dei corsi e dei docenti.

Comunicare tutte le iniziative che vengono organizzate

Molto spesso le università promuovono seminari, incontri, workshop, ecc. Tutto ciò può essere comunicato in una board utilizzando, ad esempio, le locandine dei vari eventi. Ognuna di queste locandine dovrà poi puntare ad una pagina dove è possibile trovare maggiori dettagli e informazioni.

Conclusioni

Sarebbe davvero bello vedere un’università italiana muovere i primi passi su Pinterest e iniziare ad utilizzare in modo intelligente non solo questo canale, ma anche gli altri social network. Sarebbe un bel segnale da parte di un’istituzione che molto spesso invece di progettare il futuro, rimane rinchiusa nella sua torre d’avorio ancorata al passato.

Ora tocca a te: quale board vorresti vedere su un profilo di un un’università italiana?

About these ads