Le migliori campagne su Pinterest del 2013

Pubblicato il dicembre 17, 2013 di

0


Campagne-Pinterest-2013.001

Con il 2014 alle porte, è tempo di stilare una classifica delle migliori campagne su Pinterest di questo 2013 che sta per concludersi. Negli ultimi 12 mesi abbiamo riportato diverse iniziative interessanti – sia di brand nazionali che internazionali – nelle quali Pinterest ha avuto un ruolo da protagonista. Tra queste, ho provato a selezionarne 5, stilando una mia personale (opinabile) classifica.

5. Kotex e il primo Pinterest pop up shop!

Iniziamo questa nostra classifica con la campagna messa in atto da Kotex, azienda di prodotti per l’igiene femminile.

Kotex, insieme all’agenzia israeliana Smoyz, ha organizzato un “Pin it to Win it” contest live e ha coinvolto decine di donne che hanno condiviso la loro esperienza online, consentendo al brand di raggiungere i risultati che vedi qui di seguito.

Kotex_Pinterest_campagnaA quante pare, così come per gli altri social, anche su Pinterest unire online e offline sembra portare a dei buoni risultati.

4. Repin.Reforest. Un progetto charity di successo su Pinterest

In occasione del National Arbor Day (una sorta di festa degli alberi che si svolge in gran parte degli Stati Uniti l’ultimo venerdì di aprile), un’azienda di prodotti per la pulizia del legno – la Murphy Oil Soap – ha pensato bene di utilizzare Pinterest per attivare una campagna di charity finalizzata al rimboscamento di diverse zone degli Stati Uniti.

La campagna si basava su una dinamica molto semplice: in cambio di ogni repin dei contenuti presenti in una board creata ad hoc sul profilo Pinterest della Murphy Oil Soap, l’azienda donava 1$ alla Airbour’s Day Foundation, fondazione  americana dedicata proprio alla raccolta di fondi per rimboscare alcuni territori degli USA.

Un ottimo modo di utilizzare Pinterest a scopo benefico.

3. Elaborare il design di una vettura in crowdsourcing: la campagna di Builk

Quale modo migliore di selezionare blogger, designer e pinner famosi per elaborare il design di una nuova vettura?

Su questa idea si basa la campagna di Buick, casa automobilistica americana. Buick ha infatti chiesto a 9 inflluencer di suggerire, tramite una board, una loro idea di design per il nuovo modello della Buick Encore.

Tra i blogger selezionati, a vincere è stato Michael Wurm Jr, un freelance con quasi 3,5 milioni di follower su Pinterest.

Il video che segue spiega in modo chiaro ed efficace il concept della campagna.

2. Giocare con Pinterest: i puzzle spericolati di Red Bull UK

Entriamo nel vivo della nostra classifica con una campagna fighissima ideata da Red Bull UK.

Insieme a uno dei biker più spericolati al mondo, Danny MacAskill, Red Bull ha dato vita all’iniziativa “Imaginate”. In pratica, da alcuni video girati con Danny sono stati estrapolati dei frame rimescolati poi in una board su Pinterest, così come rappresentato nella seguente immagine.

Campagna-Pinterest-Red-BullDopodiché è stato chiesto ai follower di repinnare le varie immagini in una board realizzata sul loro profilo in modo da ricomporre in modo corretto il frame. Quando il risultato era stato raggiunto, i follower dovevano twittare il risultato all’account Twitter di Red Bull UK utilizzando l’hashtag #Imaginate.

Una campagna cross-channel (prevedeva anche un minisito) di successo raccontata dai migliori blog del mondo.

1. Dalle board di Pinterest alle vetrine: il caso Nordstrom

Siamo arrivati sul gradino più alto di questa nostra classifica.

La migliore campagna del 2013, a mio avviso, è stata quella di Nordstrom, catena di grande distribuzione americana nonché uno dei più grandi e-commerce al mondo.

Nordstrom è partita dal concetto secondo il quale sempre più spesso le persone, prima di effettuare un acquisto offline, chiedono un parere ai loro amici sui social o si lasciano influenzare da ciò che dicono gli altri in rete.

Così il brand statunitense ha deciso di portare in alcuni punti vendita la notorietà dei pin di prodotto più famosi del suo profilo Pinterest, marcandoli con il logo Pinterest e con l’indicazione “Top pinned item”.

Il risultato è quello che vedi nella seguente immagine.

Campagna-Pinterest-NordstormInutile dire che questa campagna ha fatto il giro del mondo e che si è distinta non solo per l’originalità della dinamica, ma anche per la capacità degli ideatori di intercettare un comportamento ormai diffuso tra i consumatori durante le loro decisioni d’acquisto.

Ora tocca a te: qual è stata secondo te la migliore campagna su Pinterest del 2013?

About these ads
Posted in: case history