windows 10 key for sale cheap windows 7 key office 2016 key windows 10 product key windows 10 serial keys buy windows 7 key buy office 2016 key buy cheap windows 10 key winddows 10 product key sale
Logo caffè carbonelli

Come utilizzare Pinterest per il tuo business. La testimonianza di Caffè Carbonelli.

0 Flares 0 Flares ×

Utilizza Facebook, Twitter, Google+. Dal 2006 vende i suoi prodotti su e-bay. Ha un suo store on-line. Da febbraio è presente anche Pinterest per promuovere i suoi prodotti.

Non parlo di una multinazionale statunitense, bensì di Caffè Carbonelli: una torrefazione napoletana a conduzione familiare che dal 1981 produce ed esporta caffè in tutto il mondo sperimentando tutti i social-network che il web mette a disposizione per entrare in contatto con i clienti.

Luca Carbonelli, responsabile Sales e Marketing, ha anche un suo blog dove racconta sia del lavoro nell’attività di famiglia sia della sua principale passione: la comunicazione.

Luca Carbonelli

Caffè Carbonelli: tradizione ed innovazione. Immagino che decidere di vendere il caffè on-line sia stata una scommessa che non eravate sicuri di vincere. Una curiosità: è nato prima il negozio su e-bay o lo store on-line?

Eh, parlare di scommesse sicure in questo periodo è pericoloso con quello che sta succedendo nel mondo del calcio! Beh, no che non eravamo sicuri, abbiamo lanciato la prima offerta di cialde Caffè Carbonelli su E-bay, all’asta, quasi per gioco, e  personalmente ero molto scettico sull’interesse che poteva suscitare un prodotto come il caffè su una piattaforma di commercio elettronico. Fortunatamente mi sbagliavo, ed ho cominciato da lì a studiare l’ecommerce e le sue potenzialità.

In Italia, il commercio on-line non ha ancora raggiunto i livelli degli altri Paesi europei: c’è ancora molta diffidenza. La strategia social che avete costruito è stata utile per costruire con i clienti un rapporto di fiducia? Quali altri obiettivi vi siete prefissati?

Purtroppo è vero, in Italia l’ecommerce è ancora in fase di lancio, o meglio viaggia a rilento, ma siamo ottimisti: negli ultimi tempi i progressi sono visibili, forse causati anche dalla necessità delle aziende di cercare canali alternativi dove poter vendere i propri prodotti.

Il nostro approccio ai social non è cominciato strategicamente. Ho sempre avuto la voglia di relazionarmi con i miei clienti, ed ho preteso spesso di scoprire chi era dietro ad un prodotto di un mio fornitore.

I clienti lo apprezzano, e noi cerchiamo di coinvolgerli sempre più nella nostra vita aziendale. Quando si lavora con questa filosofia, le strategie vengono a crearsi da sole.

Veniamo a Pinterest. Ho visto che sia l’e-store che il negozio e-bay sono dedicati ad una clientela italiana, come Pinterest si è inserito nella vostra strategia?

Pinterest è forse l’ultimo nato dei social che hanno attirato il nostro interesse. Gli utenti più attivi sono ancora gli statunitensi, poi ci sono gli utenti dei soliti paesi europei sempre un po’ più avanti dell’ Italia, ed infine, ma molto attivi ed attenti, ci sono gli utenti italiani, che pian piano stanno approcciando a questo nuovo social con un crescente entusiasmo.

Essendo appunto un social network dove a predominare sono le immagini, e sul quale l’utente medio non è l’italiano

citazione Carbonelli

Il nostro prossimo conseguente passo è quello di dare la possibilità di effettuare ordini dal nostro e-shop anche ad acquirenti di altri paesi, riuscendo a contenere al massimo il costo delle spedizioni, ma garantendo un servizio impeccabile ed una consegna in massimo settantadue ore in tutta Europa, e novantasei ore per gli Usa.

Ultimamente si discute molto dei vantaggi di Pinterest per il business. Secondo la tua esperienza, Pinterest è più utile ad aumentare l’awareness del brand all’estero oppure noti che la sua diffusione sta aumentando anche in Italia?

Avendo la possibilità di inserire il prezzo di vendita sulla foto dei prodotti, abbiamo cercato di creare la nostra board dedicata allo shop, dove vengono visualizzate tutte le offerte relative al nostro caffè. Ma quella a cui più siamo affezionati e su cui più puntiamo per aumentare l’awareness è “Caffè Carbonelli, my coffee, my passion” dove inseriamo tutte quelle immagini che usiamo nelle nostre campagne e che creiamo appositamente per eventi ad hoc. Queste hanno un forte impatto emozionale che colpisce l’utente visivamente, quindi si va oltre la posizione dell’utente. Cerchiamo di far appassionare al brand ed al prodotto chiunque atterri sulle nostre boards a prescindere dalla nazionalità.

Dall’intervista a Marco Govoni di adoroletuefoto.it è emerso che Pinterest può svolgere un ruolo significativo per quanto riguarda l’aumento di traffico verso il proprio sito con un tasso di conversione più alto della media. Qual è la tua esperienza con Pinterest per la promozione del tuo sito? Puoi fornirci dei dati?

E’ troppo presto per fornirvi dei dati esatti. Anche perché vere azioni promozionali usando il profilo Pinterest non le abbiamo ancora svolte. Sicuramente posso dire che

 Il caffè rappresenta in Italia e all’estero un momento di aggregazione, hai mai pensato di costruire una community on-line di appassionati?  

Una domanda migliore proprio in questo momento non poteva esserci. Preferisco non risponderti ora, ma vi invito a seguirci nel prossimo futuro, in quanto potreste ricevere presto la risposta con una bella sorpresa.

Paola Sangiovanni

Follow Me on Pinterest

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Pinterestitaly

Il blog italiano (non ufficiale) su Pinterest.

0 comments

Add yours

Post a new comment

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 0 Flares ×