windows 10 key for sale cheap windows 7 key office 2016 key windows 10 product key windows 10 serial keys buy windows 7 key buy office 2016 key buy cheap windows 10 key winddows 10 product key sale
jetsetter turismo

Conquistare 4 milioni di pinner. L’esempio di Jetsetter

42 Flares 42 Flares ×

Una community di oltre 4 milioni di persone è un bel fiore all’occhiello. Se ne può vantare Jetsetter, un travelclub per viaggiatori con alte pretese. Il tema del viaggio è un collante molto forte per i pinners e per uno storytelling d’impatto per la costruzione delle board, ma il lavoro di Jetsetter è stato condito da sudore e fatica!

Ho scelto di analizzare questo profilo, in quanto potrebbe essere d’aiuto per tutte le aziende/enti pubblici che vogliano promuovere il proprio territorio e le proprie radici all’estero per conquistare viaggiatori in cerca di nuove mete da visitare. Pinterest, proprio grazie alla preponderanza dell’immagine sul testo, riesce a comunicare in modo immediato, potenzialmente, ai cittadini di tutto il mondo: non c’è barriera linguistica o culturale che possa reggere alla bellezza dell’immagine e Jetsetter ci riesce perfettamente.

Ecco quelli che sono, secondo me, i punti di forza di questo profilo:

  • Ricchezza nella proposta

Si parte sicuramente da poche, ma Jetsetter ha ormai costruito 55 board in cui distribuire i propri contenuti. Non è il numero che conta, ma il fatto che dietro ad ogni board c’è, e si vede, uno studio strategico ben preciso in modo da poter comunicare a tutti i viaggiatori che potrebbero essere potenziali clienti: l’offerta di contenuti è quindi ben differenziata e specifica, in modo anche da poter studiare le passioni e gli interessi della community.

Diversity is the key” ha dichiarato recentemente l’azienda, segnalando che tra le board più amate c’è quella dedicata alla pura ispirazione e che ha generato più di 140mila repin (e che infatti si trova al primo posto tra le board del profilo): Daily Moment of Zen. La board, al contrario di quanto pensassi, presenta tutti prodotti dell’azieda, ma la bellezza delle immagini e la cura dei testi riescono a conquistare tutti nonostante si tratti, tutto sommato, di puro ADV!

jetsetter

  •  Imparare dalla community

Aprire un profilo su una piattaforma vuol dire fare un investimento, investire su Pinterest senza pianificare le attività in modo strategico può essere assolutamente inutile: il one-spot qui non esiste e non esiste su nessuna piattaforma. Guardando il profilo di Jetsetter è evidente che la pubblicazione di contenuti è non solo ragionata ma continua e, allo stesso modo, è curata l’interazione con gli utenti (oltre 5mila like è un segnale chiaro che dietro lo schermo è presente un Community Manager che comunica con i followers).

Grazie alla presenza di board assolutamente verticali, dedicate a temi ben precisi e indirizzate a clusterdiversi, Jetsetter è in grado di studiare i comportamenti degli utenti e i loro interessi e di trarre degli insight utili alla pianificazione delle attività. Certo, è anche presente un numero di follower talmente ampio che può fornire un campione affidabile o, perlomeno, interessante.

La strategia è un elemento fondamentale che è imprescindibile per evitare di buttare il proprio danaro. Il DIY è amato su Pinterest, ma non te lo consiglio nella gestione del profilo, a meno che tu non sia un esperto!

  • Coinvolgere i follower

Jetsetter ha lanciato una serie di contest per coinvolgere i propri follower come “Be a Jetsetter Correspondent”. In breve, gli utenti dovevano pubblicare una foto di un hotel o un resort scrivendo una descrizione di 15 parole, la descrizione più interessante vinceva in premio un viaggio in uno dei resort Jetsetter per scrivere una recensione.

Sappiamo che, oggi come oggi, fare un contest su Pinterest è particolarmente complicato, ma non è l’unico modo. Gli utenti possono essere coinvolti anche senza necessariamente attivare un concorso, ricordi l’esperimento di co-creation di Caribou Coffee?

Le mie conclusioni sono che gli elementi principali per avere successo su Pinterest sono: l’approccio strategico, la quotidiana cura della community, la costruzione di contenuti adatti alla piattaforma, il coinvolgimento della community.

E tu, cosa hai imparato dalla gestione di Pinterest?

42 Flares Twitter 0 Facebook 31 Google+ 4 Pin It Share 1 LinkedIn 6 42 Flares ×

Paola Sangiovanni

Co-founder di Pinterestitaly e Social Media Consultant in IAKI, agenzia di Social Media Marketing a Milano. Studia come mettere in contatto brand e persone e stimolare le conversazioni della community.

No comments

Add yours

42 Flares Twitter 0 Facebook 31 Google+ 4 Pin It Share 1 LinkedIn 6 42 Flares ×