windows 10 key for sale cheap windows 7 key office 2016 key windows 10 product key windows 10 serial keys buy windows 7 key buy office 2016 key buy cheap windows 10 key winddows 10 product key sale
content_curation

Content Curation: descrivi i tuoi pin in modo efficace!

0 Flares 0 Flares ×

Ho già parlato in un precedente articolo dell’importanza della content curation in un social network come Pinterest: un pin senza una curata descrizione del contenuto resta fine a se stesso e molto probabilmente non otterrà la condivisione che avremmo sperato.

Ti spiegherò in questo breve tutorial, come organizzare concettualmente le tue board, segliere le giuste categorie e descrivere un pin in modo funzionale.

Regola numero 1: chiarezza!

Molti utenti ricercano i contenuti da pinnare attraverso il motore di ricerca interno di Pinterest. Se le tue board non sono ben catalogate e i  pin chiaramente descritti, difficilmente aumenterai il numero di followers del tuo account e il buzz generato dal repin. Mettiamo il caso di decidere di creare per il tuo brand X, che potrebbe essere un marchio di moda che si ispira agli outfit dei grandi rocker dei decenni passati, una board dedicata alla cultura musicale per raccontare al meglio quello che più ti ispira nel design degli abiti.

Dopo aver selezionato dal menù Add+ l’opzione Create a board, devi decidere il mome della board. Questa parlerà si di musica, ma quello che ti interessa mettere in evidenza è lo stile dei vari musicisti. Un titolo ottimale, in questo caso, potrebbe essere The best of rock style. Una volta deciso il titolo, ti conviene fare un veloce controllo attraverso il motore di ricerca di Pinterest. Le parole “rock style” danno risultati coerenti rispetto ai conteneuti che avevi in mente di pinnare? Se la risposta è si sei sulla strada giusta!

La regola fondamentale per un pinners: descrivere ed etichettare sempre!

Ora è fondamentale scegliere la giusta categoria con cui classificare la tua board. Il tuo è un marchio di moda, ma vuoi catturare un’audience appassionata di musica alla quale potrebbe piacere lo stile dei tuoi abiti . La categoria giusta per questa board sarà quindi Film, Music & Books.

"TutorialContentCuration"

Dal menù a tendina scegli la categoria della tua board

Ora non ti resta che spiegare il concetto che è alla base di questa tua pin-scelta: è quindi fondementale compilare la sezione Description (alla quale potrai accedere cliccando su Edit Board) esprimendo per bene il contenuto della tua board:

"TutorialContentCuration"

Nella descrizione devi spiegare chiaramente e con poche parole il contenuto della tua board

All you need are keywords!

Ora non ci sarebbe cosa più sbagliata che prendere un contenuto e buttarlo solo soletto nel mare sterminato di pin presenti su Pinterest. Sono sicura che non farai questo errore! Ipotizziamo di voler inserire nella board un pin che parli di rock e giubbotti di pelle (con i Ramones come testimonial 😉 ). Nella descrizione dovrai scegliere con cura le parole (keyword) che più ti interessano, anticipando le più importanti con # (un hashtag) che faciliterà l’indicizzazione del tuo contenuto (connesso a quella determinata parola) nel motore di ricerca interno di Pinterest.

Ma non è finita qui. Hai individuato un utente che può essere particolarmente interessato al tuo pin? Puoi “citarlo”, come succede su Twitter, digitando @ e selezionando  il suo nome dal menù a tendina che ti comparirà  (l’utente citato riceverà una notifica della mention via mail)

Ecco un esempio che riassume i passaggi di questo paragrafo:

"TutorialContentCuration"

Nella descrizione di un pin ogni keyword deve essere anticipata da # (un hashtag)

Come vedi nell’esempio ho deciso di utilizzare 3 keywords: una richiama il concetto fondamentale della mia board (#Rockstyle), che preferibilmente dovrà essere presente in tutti i pin di questa sezione, uno il nome della band rappresentativa dello stile, i #Ramones, e l’altra il nome del capo che ho deciso di citare (#giubbotto).

Ingaggia e partecipa

Attraverso Pinterest stai non solo mostrando i tuoi prodotti, ma raccontando tutto il mondo che gravita intorno ad essi o che ha ispirato la loro nascita.

Tieni sempre sotto controllo la lista dei tuoi follower e dei tuoi repinner!

Hanno mostrato interesse nei confronti dei tuoi contenuti e meritano le giuste attenzioni. Ricambia il following, segui i loro contenuti e commentali: è la giusta strategia per essere sempre in primo piano e ricevere da loro visite sul tuo profilo.

Un ultimo consiglio: ogni contenuto va pinnato nei tempi giusti!

Non dedicarti a Pinterest una tantum sparando in blocco contenuti per poi sparire dallo stream dei tuoi follower: non c’è mossa più sbagliata e invadente! La monotematicità dei pin potrebbe infastidire gli altri utenti e portare al defollowing. Dedica a Pinterest il tempo che merita: tre-quattro pin diluiti durante la giornata (ad esempio: due di prodotto e due ispirazionali) sono il giusto numero per confermare la propria presenza attiva sul social network.

Quindi mi raccomando: un buon copy e una strategica organizzazione delle board è sicuramente la via migliore per avere un profilo Pinterest accattivante e ben costruito.

Azzurra Tacente

Follow Me on Pinterest

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Pinterestitaly

Il blog italiano (non ufficiale) su Pinterest.

0 comments

Add yours

Post a new comment

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 0 Flares ×