windows 10 key for sale cheap windows 7 key office 2016 key windows 10 product key windows 10 serial keys buy windows 7 key buy office 2016 key buy cheap windows 10 key winddows 10 product key sale
google_0

In prima posizione su Google grazie a Pinterest [GUEST POST]

0 Flares 0 Flares ×

Jacek Potaczala è il fondatore dell’agenzia Call2Pin dedicata unicamente alle strategie di comunicazione dei brand su Pinterest. Nel seguente guestpost, Jacek espone una case riguardante il sito Lingerose.com e gli effetti delle attività su Pinterest per quanto riguarda la SEO su Google.

Buona lettura!

Prima che iniziassi l’attività su Pinterest per un sito di vendita all’ingrosso di lingerie, sapevo che Pinterest sarebbe entrato a far parte della nostra strategia di marketing: un altro social media dove promuovere i nostri siti partner.

Leggendo, osservando e analizzando tutti i metodi di indicizzazione di Google, ho capito che le campagne di social media potevano avere due risvolti positivi. Da una parte l’acquisizione di nuovi clienti, dall’altra l’influenza che tale attività può avere sulla SERP, specialmente su Google.

Ad essere onesto non mi sono mai piaciuti i metodi offerti da molte agenzie specializzate in SEO, che mi sembrano una po’ “truffaldini”. Volevo creare qualcosa di importante e forte abbastanza da avere un impatto reale sulla SERP. Perciò ho deciso di fare SEO per i nostri siti a partire dai social media. Ovviamente, sapevo che era un compito difficile.

Torniamo a Pinterest. I primi mesi non è stata un’esperienza eccitante e non è successo molto. Fino al due marzo, quando ho  ricevuto un invito da una delle più grandi board di lingerie. E così è iniziata.

La mia strategia su Pinterest

Una cosa da sottolineare sono i metodi che ho utilizzato per le campagne su Pinterest. Pura strategia. Tutte le foto sono state aggiunte e repinnate manualmente. Nessun tool, nessun inganno, solo Pinterest, Lingerose.com e me stesso.

Le prime settimane di attività ho lavorato su Pinterest intensamente fino a cinque ore al giorno, ma ne valeva la pena. Per verificare come e se la mia campagna funzionava, ho creato una sorta di “isolamento” del sito dalle altre fonti che avrebbero potuto influenzare i risultati. Ho deciso che tutte le altre attività online avrebbero dovuto essere dello stesso tipo o fermate.

Non sono state fatte attività di SEO e le attività sugli altri social erano solo volte a mantenere la presenza. In questo modo, tutte le azioni di marketing sono state focalizzate su Pinterest.

Risultati delle azioni su Pinterest

Qui presento le statistiche di Google Analitics per Lingerose.com, dal 3 marzo al 18 settembre 2013. I risultati sono stati comparati con le statistiche dello stesso periodo, ma nell’anno precedente. In nessuno dei due periodi ci sono state campagne di Adv.

google anaytics

Come puoi vedere, il sito è cresciuto dell’80%. Per quanto riguarda i visitatori unici, sono stati 30.463 nel 2013 (17.385 da Pinterest) e 17.203 nel 2012.  Ma il mio obiettivo principale era di guadagnare nuovi clienti e non solo visitatori. Visto che lingerose.com esporta prodotti di lingerie in tutto il mondo e lavora nel settore del B2B, tutti i nuovi clienti devono registrarsi prima di visualizzare i prezzi.

Ora, vi mostro quante persone si sono registrate durante il periodo di attività su Pinterest. E ancora, lo comparerò con lo stesso dato nell’anno precedente. Dal 3 marzo al 18 settembre 2013 si sono registrate 658 persone:

Lingerose.com

Dal 3 marzo al 18 settembre 2012 si sono registrate solo 162 persone:

lingerose. com

Ciò significa che le azioni su Pinterest hanno generato più del quadruplo di nuovi utenti registrati.

Ho anche valutato che Pinterest può avere un enorme impatto sui risultati di ricerca di Google e che può essere utilizzato per obiettivi di SEO. L’attività su Pinterest ha portato ottimi risultati per la query “lingerie wholesales”. Ecco un grafico che mostra come la posizione del sito su Google è cambiata durante i cinque mesi di lavoro su Pinterest:

pinterest seo

Il sito era fuori dalle prime 20 pagine quando ho iniziato la campagna su Pinterest. Dopo due settimane, Lingerose.com è arrivato alla posizione 112. Ma è stato solo l’inizio. Il sito ha conquistato o la prima o la seconda posizione in molti Paesi del mondo (inclusi Usa, Germania, Grecia, Polonia, Irlanda, Italia, Olanda, Brasile, Francia, Russia, Argentina, Malesia, Emirati Arabi ecc.).

lingerose SEO

Dopo cinque mesi di attività ho controllato i risultati della campagna in 68 Paesi nel mondo. Lingerose.com aveva conquistato le seguenti posizioni su Google: prima posizione in 3  Paesi; seconda posizione in 49 Paesi, terza posizione in 13 Paesi. Solo in quattro Paesi era fuori dalle prime tre posizioni.

Inoltre il motore di ricerca di Google ha indicizzato il sito e le board di Pinterest tra i top result per molte altre keyword associate ai prodotti e ai brand che vengono venduti sulla piattaforma

Ho incoraggiato tutte le persone che lavorano nel marketing del B2B-B2C ad utilizzare Pinterest per la promozione del loro business. Naturalmente bisogna sempre ricordare che il fattore più rilevante sui social media è il contenuto, in questo caso le immagini!

(Per approfondire la case, puoi trovare tutti i dati mese per mese su PinterestandGoogle.com)

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Paola Sangiovanni

Co-founder di Pinterestitaly e Social Media Consultant in IAKI, agenzia di Social Media Marketing a Milano. Studia come mettere in contatto brand e persone e stimolare le conversazioni della community.

32 comments

Add yours
    • Paola Sangiovanni 2 ottobre, 2013 at 21:02

      Ciao Raffaele, ho posto anche io questa domanda! Visto che non è stata fatta nè attività di Seo, nè adv, ma l’unica attività per promuovere il sito è stata quella su Pinterest (e anche le visite al sito lo dimostrano), questo può essere considerato uno dei fattori principali (se non l’unico). Se hai ulteriori domande, provvedo a girarle al nostro ospite! Comunque tutta la documentazione la trovi qui: http://www.PinterestandGoogle.com

    • Paola Sangiovanni 2 ottobre, 2013 at 21:02

      Ciao Raffaele, ho posto anche io questa domanda! Visto che non è stata fatta nè attività di Seo, nè adv, ma l’unica attività per promuovere il sito è stata quella su Pinterest (e anche le visite al sito lo dimostrano), questo può essere considerato uno dei fattori principali (se non l’unico). Se hai ulteriori domande, provvedo a girarle al nostro ospite! Comunque tutta la documentazione la trovi qui: http://www.PinterestandGoogle.com

    • Paola Sangiovanni 2 ottobre, 2013 at 21:02

      Ciao Raffaele, ho posto anche io questa domanda! Visto che non è stata fatta nè attività di Seo, nè adv, ma l’unica attività per promuovere il sito è stata quella su Pinterest (e anche le visite al sito lo dimostrano), questo può essere considerato uno dei fattori principali (se non l’unico). Se hai ulteriori domande, provvedo a girarle al nostro ospite! Comunque tutta la documentazione la trovi qui: http://www.PinterestandGoogle.com

    • Paola Sangiovanni 2 ottobre, 2013 at 21:02

      Ciao Raffaele, ho posto anche io questa domanda! Visto che non è stata fatta nè attività di Seo, nè adv, ma l’unica attività per promuovere il sito è stata quella su Pinterest (e anche le visite al sito lo dimostrano), questo può essere considerato uno dei fattori principali (se non l’unico). Se hai ulteriori domande, provvedo a girarle al nostro ospite! Comunque tutta la documentazione la trovi qui: http://www.PinterestandGoogle.com

    • Paola Sangiovanni 2 ottobre, 2013 at 21:02

      Ciao Raffaele, ho posto anche io questa domanda! Visto che non è stata fatta nè attività di Seo, nè adv, ma l’unica attività per promuovere il sito è stata quella su Pinterest (e anche le visite al sito lo dimostrano), questo può essere considerato uno dei fattori principali (se non l’unico). Se hai ulteriori domande, provvedo a girarle al nostro ospite! Comunque tutta la documentazione la trovi qui: http://www.PinterestandGoogle.com

    • Paola Sangiovanni 2 ottobre, 2013 at 21:02

      Ciao Raffaele, ho posto anche io questa domanda! Visto che non è stata fatta nè attività di Seo, nè adv, ma l’unica attività per promuovere il sito è stata quella su Pinterest (e anche le visite al sito lo dimostrano), questo può essere considerato uno dei fattori principali (se non l’unico). Se hai ulteriori domande, provvedo a girarle al nostro ospite! Comunque tutta la documentazione la trovi qui: http://www.PinterestandGoogle.com

    • Paola Sangiovanni 2 ottobre, 2013 at 21:02

      Ciao Raffaele, ho posto anche io questa domanda! Visto che non è stata fatta nè attività di Seo, nè adv, ma l’unica attività per promuovere il sito è stata quella su Pinterest (e anche le visite al sito lo dimostrano), questo può essere considerato uno dei fattori principali (se non l’unico). Se hai ulteriori domande, provvedo a girarle al nostro ospite! Comunque tutta la documentazione la trovi qui: http://www.PinterestandGoogle.com

    • Paola Sangiovanni 2 ottobre, 2013 at 21:02

      Ciao Raffaele, ho posto anche io questa domanda! Visto che non è stata fatta nè attività di Seo, nè adv, ma l’unica attività per promuovere il sito è stata quella su Pinterest (e anche le visite al sito lo dimostrano), questo può essere considerato uno dei fattori principali (se non l’unico). Se hai ulteriori domande, provvedo a girarle al nostro ospite! Comunque tutta la documentazione la trovi qui: http://www.PinterestandGoogle.com

Post a new comment

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 0 Flares ×