windows 10 key for sale cheap windows 7 key office 2016 key windows 10 product key windows 10 serial keys buy windows 7 key buy office 2016 key buy cheap windows 10 key winddows 10 product key sale
facebook-vs-pinterest

Pinterest batterà Facebook come principale fonte di traffico social nel 2014?

1 Flares 1 Flares ×

Secondo i dati del Social Media Intelligence Report di Adobe che analizza le interazioni sui social network, sia spontanee che a pagamento, Pinterest nell’ultimo trimestre del 2013 nel Regno Unito avrebbe superato Facebook come social network con il più alto ricavo per singolo visitatore (RPV, Revenue Per Visitor).

Come indicato dal grafico, il valore di Pinterest per ogni visitatore sarebbe passato da 59 a 88 sterline, rispetto alle 69 di Facebook e alle 46 di Twitter.

Pinterest batterà Facebook come principale fonte di traffico social nel 2014?

Nell’ultimo anno Facebook, Pinterest, Twitter e Tumblr hanno portato una considerevole (e inaspettata) quantità di traffico qualificato ai siti di vendita e commerciali. Il traffico referral è il traffico che viene generato dai social network verso un determinato sito.

Facebook detiene ancora il primato di principale fonte di traffico referral, ma il suo tasso di crescita è molto più basso rispetto a quello dei rivali Pinterest (tasso del 15%) e di Twitter (tasso del 18%).

Pinterest batterà Facebook come principale fonte di traffico social nel 2014?

In base a questi dati, Adobe ipotizza che quest’anno il valore di Pinterest potrebbe diventare  maggiore di quello di Facebook, in termini di ritorno per singolo visitatore.

Pinterest sta diventando una fonte di traffico qualificato sempre più importante, vi ricordate? Ve ne avevamo parlato alcuni mesi fa con la ricerca di Shareholic. La parola chiave delle sue attività è personalizzazione e, se vogliamo, targettizzazione.

Come dimostra la nuova feature Interests, la ricerca basata sugli interessi, Pinterest sta cercando di personalizzare al massimo l’esperienza di navigazione dei singoli individui.  Il suo obiettivo è rendere il social network il più interessante possibile per gli utenti, in modo da renderlo un posto in cui sia possibile trovare e condividere le cose che amiamo, anche se al momento non le stiamo cercando.

Come potete immaginare, se Pinterest riuscisse nel suo intento, ogni singolo link a una fonte esterna avrebbe il doppio del valore, proprio perchè derivato dai reali interessi dei singoli individui. In questo caso, un sorpasso di Facebook non sarebbe poi così impossibile.

E voi che ne pensate? Sono curiosa di conoscere la vostra opinione 😉

1 Flares Twitter 0 Facebook 1 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 1 Flares ×

Valentina Tanzillo

Social media manager appassionata di Visual Storytelling, vivo praticamente online. Sono una Pinterest addicted: quando non parlo, pinno! Contributor per Pinterestitaly.

0 comments

Add yours
    • Valentina Tanzillo 30 gennaio, 2014 at 11:13

      Ciao Federico,
      Grazie per il tuo intervento. A mio avviso le probabilità che ciò accada in Inghilterra e in America sono alte per il settore dell’e-commerce (attività analizzata dallo studio di Adobe). Per quanto l’Italia, hai ragione, c’è ancora tanto da fare. Noi però non ci scoraggiamo, Pinterest ha grandi potenzialità, non solo per le Aziende ma anche per gli utenti 😉

    • Valentina Tanzillo 30 gennaio, 2014 at 11:13

      Ciao Federico,
      Grazie per il tuo intervento. A mio avviso le probabilità che ciò accada in Inghilterra e in America sono alte per il settore dell’e-commerce (attività analizzata dallo studio di Adobe). Per quanto l’Italia, hai ragione, c’è ancora tanto da fare. Noi però non ci scoraggiamo, Pinterest ha grandi potenzialità, non solo per le Aziende ma anche per gli utenti 😉

    • Valentina Tanzillo 30 gennaio, 2014 at 11:13

      Ciao Federico,
      Grazie per il tuo intervento. A mio avviso le probabilità che ciò accada in Inghilterra e in America sono alte per il settore dell’e-commerce (attività analizzata dallo studio di Adobe). Per quanto l’Italia, hai ragione, c’è ancora tanto da fare. Noi però non ci scoraggiamo, Pinterest ha grandi potenzialità, non solo per le Aziende ma anche per gli utenti 😉

    • Valentina Tanzillo 30 gennaio, 2014 at 11:13

      Ciao Federico,
      Grazie per il tuo intervento. A mio avviso le probabilità che ciò accada in Inghilterra e in America sono alte per il settore dell’e-commerce (attività analizzata dallo studio di Adobe). Per quanto l’Italia, hai ragione, c’è ancora tanto da fare. Noi però non ci scoraggiamo, Pinterest ha grandi potenzialità, non solo per le Aziende ma anche per gli utenti 😉

    • Valentina Tanzillo 30 gennaio, 2014 at 11:13

      Ciao Federico,
      Grazie per il tuo intervento. A mio avviso le probabilità che ciò accada in Inghilterra e in America sono alte per il settore dell’e-commerce (attività analizzata dallo studio di Adobe). Per quanto l’Italia, hai ragione, c’è ancora tanto da fare. Noi però non ci scoraggiamo, Pinterest ha grandi potenzialità, non solo per le Aziende ma anche per gli utenti 😉

    • Valentina Tanzillo 30 gennaio, 2014 at 11:13

      Ciao Federico,
      Grazie per il tuo intervento. A mio avviso le probabilità che ciò accada in Inghilterra e in America sono alte per il settore dell’e-commerce (attività analizzata dallo studio di Adobe). Per quanto l’Italia, hai ragione, c’è ancora tanto da fare. Noi però non ci scoraggiamo, Pinterest ha grandi potenzialità, non solo per le Aziende ma anche per gli utenti 😉

    • Valentina Tanzillo 30 gennaio, 2014 at 11:13

      Ciao Federico,
      Grazie per il tuo intervento. A mio avviso le probabilità che ciò accada in Inghilterra e in America sono alte per il settore dell’e-commerce (attività analizzata dallo studio di Adobe). Per quanto l’Italia, hai ragione, c’è ancora tanto da fare. Noi però non ci scoraggiamo, Pinterest ha grandi potenzialità, non solo per le Aziende ma anche per gli utenti 😉

    • Valentina Tanzillo 30 gennaio, 2014 at 11:13

      Ciao Federico,
      Grazie per il tuo intervento. A mio avviso le probabilità che ciò accada in Inghilterra e in America sono alte per il settore dell’e-commerce (attività analizzata dallo studio di Adobe). Per quanto l’Italia, hai ragione, c’è ancora tanto da fare. Noi però non ci scoraggiamo, Pinterest ha grandi potenzialità, non solo per le Aziende ma anche per gli utenti 😉

Post a new comment

1 Flares Twitter 0 Facebook 1 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 1 Flares ×