windows 10 key for sale cheap windows 7 key office 2016 key windows 10 product key windows 10 serial keys buy windows 7 key buy office 2016 key buy cheap windows 10 key winddows 10 product key sale
Vuoi farti notare su Pinterest? Ecco i nostri consigli

Vuoi farti notare su Pinterest? Ecco i nostri consigli

190 Flares 190 Flares ×

Se sei alla ricerca di ispirazione e nuove idee, Pinterest è il social che fa per te. E questo ormai è un dato di fatto.

Ma se i tuoi follower crescono a rilento e i tuoi pin stentano ad essere condivisi, è arrivato il momento di seguire i consigli degli esperti con maggiore passione e costanza.

Scrivi come mangi

Partiamo dal presupposto che per il tuo profilo, per le tue board, per ogni pin pubblicato, tu abbia utilizzato una descrizione con le giuste parole chiavi: questa è la base di partenza di cui non puoi fare a meno. Le parole chiavi giuste? Quelle cercate dalle persone, le stesse che utilizzi tu. Siamo umani, quindi nessuna accozzaglia di parole senza senso o descrizioni troppo tecniche: scrivi come mangi e vedrai quanto diventerà più semplice far trovare i tuoi pin.

Parliamo di hashtag: ai fini della ricerca non sono fondamentali, tanto meno portano risultati se sono hashtag generici ed impersonali che qualunque competitor può utilizzare. Se proprio vuoi aggiungere un hashtag alle tue descrizioni, creane di personalizzati (n.d.a. più saranno vicini al parlato comune, più successo avranno) e ricordati di dedicare loro una pagina sul tuo sito/blog in modo da presentarlo al pubblico.

Parla al cuore

Se chiedi a chi lo usa, Pinterest è percepito come una fonte di ispirazione, molto più degli altri cugini social. Che si tratti di cucina o fai-da-te, idee regalo o arredamento, matrimoni o outfit, Pinterest riesce a creare una connessione emozionale molto forte tra i suoi fruitori.

Ma se il tuo Brand non rientra tra le categorie suddette, che si fa? Te lo dico io: si gioca di fantasia! Qualunque sia la tua categoria d’appartenza, ci sarà sempre un contenuto che potrà emozionare, divertire o informare le persone e raccontare parte di te.

Ad esempio, se sei un avvocato e hai scritto un articolo sulle nuove disposizioni di legge in ambito di divorzio, invece di utilizzare l’immagine di lui&lei che litigano, puoi puntare sull’immagine di due coppie felici che passeggiano in un parco e puntare sul concetto di come sia diventato più semplice rifarsi una vita in tempi brevi grazie alle nuove disposizioni. Un’immagine con colori frizzanti e gente sorridente è sempre meglio di una grigia lite di coppia e anche la descrizione giocherà a tuo favore.

Usa il tuo sito/blog

Pinterest ha un limite: è un grande, colorato giardino fiorito ma è circondato da alte mura che rendono invisibili al resto del mondo le sue meraviglie. In pratica, ai non iscritti e loggati nel sistema non mostra i suoi/tuoi contenuti. Ma è un problema risolvibile: basta creare una pagina dedicata sul tuo sito/blog e fare un embed del tuo profilo, delle tue board, degli ultimi contenuti pinnati.

Pinterest ha pensato a tutto: ha creato una pagina dedicata in cui spiega come mostrare sul tuo sito i contenuti che preferisci e ti fornisce le righe di codice da copiare e incollare per dar vita a questo miracolo.

E così, in pochi minuti, tu avrai un modo in più per poter condividere le tue board anche sui tuoi canali social (una valida alternativa ai tuoi contenuti, che ne dici?).

Crea contenuti evergreen

Come abbiamo già detto altre volte, i contenuti su Pinterest hanno una vita lunga: 100 giorni di visibilità in media, contro i pochi minuti su Twitter e le poche ore su Facebook e GooglePlus. Per sfruttare appieno il potenziale devi “solo” creare il contenuto giusto: dai un’occhiata agli analytics dei tuoi pin, individua quelli preferiti dai tuoi follower e organizzati per crearne di nuovi che rispondano ai criteri prescelti.

Insomma gioca un po’ a “trova le differenze”: cos’hanno in comune i pin più repinnati? Il colore? L’argomento? La tipologia di contenuto? Una volta individuati i punti di forza dei pin preferiti, puoi organizzarti per la produzione in serie! Buon lavoro 😉

Impara dai competitor

Non puoi eccellere se segui gli altri, anche se migliori di te: loro hanno trovato la loro strada, tu devi trovare la tua. I competitor non sono da copiare, ma da osservare e studiare, perché possono farti venire nuove idee in termini di contenuti utili e perché possono presentarti un numero spropositato di potenziali clienti.

Non ci credi? Ti assicuro che è vero e anche molto semplice.

E’ sufficiente scrivere nella barra di navigazione del tuo browser pinterest.com/source/[nome-dominio-competitor.xxx] e scorrere la lista degli utenti che hanno repinnato i contenuti pubblicati dal tuo competitor, quindi avrai la lista dei tuoi potenziali nuovi clienti, non ti rimane altro da fare che seguirli, repinnarli, commentarli e farti conoscere e apprezzare. Adesso mi credi??

Amplia i tuoi orizzonti

Fatto ciò, ti faccio una domanda: su quale canale social vai forte? Avrai dei contenuti su Facebook, Twitter o GooglePlus che vanno forte, che hanno fatto il boom di like, commenti e condivisioni… Ecco, prendi il contenuto, trasformalo in un contenuto visuale e pubblicalo su Pinterest. Se ti trovi a corto di immagini puoi sfruttare le risorse che il web ci mette a disposizione (Riccardo Esposito le ha raccolte in questa lista esaustiva: ne trovi molte gratuite e alcune a pagamento!) e poi elaborarle ed aggiungere un testo con Canva.

Se la sostanza è già stata apprezzata su un canale, per renderla più accattivante e piacevole per un pubblico più ampio perché non modificarne la forma?

E ancora, tenendo in considerazione il grande successo di Pinterest oltre oceano, perché non provare a tradurre i contenuti? E facci sapere dei risultati ottenuti.

E infine un bonus che spero ti sarà utile.

Se hai già integrato una newsletter nel sito/blog, puoi trasformarla in una fantastica occasione per incrementare il traffico su Pinterest. Programmare una newsletter al mese con gli ultimi contenuti pubblicati, in modo da far conoscere a chi di norma legge i tuoi contenuti anche le versioni visual che tanto ci piacciono e ci emozionano, o anche nuovi progetti presenti solo su Pinterest.

Se usi Mailchimp per la gestione della newsletter puoi seguire questa guida per l’integrazione: in pochi e semplici passaggi avrai pronta un’emozionante newsletter per il tuo pubblico (oltre che un nuovo tipo di contenuto da condividere anche sui social o da offrire a chi ti segue con piacere).

 

Noi i consigli te li abbiamo dati, adesso tocca a te! E ricordati di farci sapere come migliorano i tuoi risultati 😉

190 Flares Twitter 0 Facebook 66 Google+ 13 Pin It Share 100 LinkedIn 11 190 Flares ×

Cinzia Di Martino

Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.

190 Flares Twitter 0 Facebook 66 Google+ 13 Pin It Share 100 LinkedIn 11 190 Flares ×